Microsoft® Translator Hub: una nuova risorsa per la traduzione automatica

Nel mondo si parlano oltre 7000 lingue, metà delle quali potrebbe sparire entro la fine del XI secolo.
La tecnologia digitale offre delle soluzioni per arrestare o contenere i danni di questo processo che porterebbe alla perdita di un enorme e prezioso patrimonio dell’umanità. Come i dizionari sonori del progetto Enduring voices, targato National Geographic e finalizzato alla salvaguardia degli idiomi a rischio di estinzione. E come Microsoft® Translator Hub, l’ultimo e ambizioso progetto studiato dal colosso di Redmond. Si tratta di un’estensione della piattaforma e del servizio di traduzione Microsoft®, uno strumento in grado di soddisfare le esigenze di una vasta gamma di utenti, dagli imprenditori agli studiosi di linguistica.

Combinando specifiche memorie di traduzione con il noto motore Bing, Translator Hub permette alle aziende di creare traduzioni automatiche personalizzate, costruite su misura in base alle proprie esigenze. Pensato per realizzare traduzioni tra qualsiasi tipo di lingua, il servizio permette inoltre alle culture linguistiche più ristrette e meno conosciute di condividere informazioni sia internamente che esternamente, facilitandone il trasferimanto di generazione in generazione. Un contributo fondamentale nel campo della traduzione, cui deve sempre associarsi il supporto di professionisti in grado di effettuare interventi di post editing e di migliorare ulteriormente i risultati del servizio.

SOGET ha già iniziato a testare la nuova piattaforma, insieme ad altri importanti operatori di settore tra cui Translation 2.0, eseguendo traduzioni tecniche dall’inglese all’italiano e dall’italiano all’inglese. I risultati dei test saranno disponibili entro fine maggio 2012: vi terremo aggiornati!

 

Informazioni sulla traduzione automatica

Differenze fra traduzione automatica e traduzione assistita

 

Share SHARE