Condizioni di fornitura per interpretariati

La scorsa settimana ci siamo soffermati sulla storia dell’intepretariato, stavolta vogliamo invece ritagliarci un piccolo spazio per un aggiornamento che riguarda Soget. Grazie alla consulenza di un affermato studio legale milanese, i responsabili Soget – per conto dell’associazione di categoria Unilingue - e con la collaborazione di altre 2 aziende associate, hanno redatto le nuove condizioni di fornitura relative ai servizi di interpretariato.

Si tratta di una novità rilevante: come ogni contratto, questi documenti permettono di tutelare clienti e fornitori e di operare con la massima trasparenza.
Oltre a stabilire i termini del servizio, le condizioni definiscono le casistiche delle varie prestazioni e stabiliscono le procedure da attuare in caso di recessi e reclami, fornendo garanzie a entrambe le parti.
Un passo importante per Unilingue e per tutte le aziende associate, che conferma così la volontà di stabilire sia con i professionisti che con i committenti un rapporto basato su chiarezza e rispetto.

Tali condizioni si affiancano a quelle già redatte per i servizi di traduzione e di compendio (impaginazione, servizi tecnico-linguistici, ecc.), già approvate da Unilingue e da questa presentate alle altre associazioni di categoria per eventuali integrazioni e commenti.

 Domande sui servizi di intepretariato

Share SHARE